D.mare | numero 50 | ottobre 2019

D.mare | numero 50 | ottobre 2019 - D.MARE.ONLINE

Dal mare alle sagre, ottobre colorato e goloso
Ottobre e colore, una dicotomia che ogni anno si riconferma, con l’accendersi dei rossi e dei gialli nella natura che segue i suoi cicli. Tappeti di foglie fanno lievi i nostri passi nelle passeggiate all’aperto, gli alberi si spogliano e noi ci rivestiamo. Dopo un’estate scollata torniamo a indossare giacche e maglioncini, via sandali e infradito e avanti gli stivaletti che saranno ancora il must di stagione. Dalle pesche alle mele, anche sulla tavola cambiano i menu. Dopo i piatti freddi si torna a cucinare con i prodotti di stagione. Prima in lista la zucca, ortaggio simbolo del mese, buono per tutte le ricette e anche per Halloween. Ottobre tempo di vino, di castagne e di sagre in giro per la regione. Torna l’ora solare e le giornate si accorciano, si cambiano abitudini e passatempi. Si torna in palestra e ci si dedica allo shopping. Qualcosa di nuovo da indossare prima di fare il cambio di stagione. Week end da dedicare agli amici, scovando in giro per le Marche i borghi mai visti e i gusti che sanno di tradizione. Piccole trasferte fuori porta a vedere una mostra, una chiesa, un luogo speciale. Per nutrire un po’ anche l’anima. • m.r.


Numero 50 Numero 50 [3.925 Kb]

D.mare | numero 49 | settembre 2019

D.mare | numero 49 | settembre 2019 - D.MARE.ONLINE

Settembre verso la stagione nuova
Settembre, si riparte dopo le vacanze, le città si rimettono in moto. Dopo il grande caldo ci aspetta, si spera, un clima più dolce, ma che permetta comunque di strappare qualche altra giornata on the beach. Spiagge meno affollate per godere rilassati delle nostre perle del Conero, prese d’assalto come non mai. Bene per il turismo che ha visto numeri in ascesa. In molti hanno scoperto le Marche e ne hanno apprezzato mare, colline, architetture e storia, in borghi che hanno conservato tutto il loro fascino antico. Sold out negli stabilimenti balneari, ma anche in ristoranti e alberghi, in un agosto bollente. Il porto di Ancona ha registrato imbarchi da record. E la città ha visto in centro più turisti del solito. Settembre ci porta la fine dell’estate, delle vacanze e dei viaggi. Rientri a scuola, uffici e fabbriche. In campagna è un mese legato al ciclo annuale della vite, per la vendemmia. Inoltre, finita la lavorazione dei terreni e raccolti gli ultimi tagli delle foraggifere, ci si prepara alla semina del grano. Molti altri, oltre all’uva, sono i frutti che questo mese ci regala: troviamo castagne, noci, nocciole, mele e pere, giuggiole e le ultime pesche e susine. Ogni stagione, insomma, ci porta qualcosa di buono. Basta saper apprezzare. • m.r.

Numero 49 Numero 49 [4.014 Kb]

D.mare | numero 48 | luglio/agosto 2019

D.mare | numero 48 | luglio/agosto 2019 - D.MARE.ONLINE

Luglio e agosto vacanze e riposo. Buona estate!
Luglio e agosto i mesi più caldi dell’estate, delle ferie, delle notti illuminate dalla luna con la voglia di tirar tardi. L’estate è esplosa improvvisa dopo una primavera che somigliava all’inverno. Il mare tanto desiderato, preso d’assalto. Portonovo, Sirolo e Numana le mete di un turismo con numeri in forte crescita. Italiani e stranieri hanno scoperto le Marche, come raffinata alternativa a Toscana e Riviera romagnola. Più tranquilla e con prezzi ancora non proibitivi. Anche D.Mare si prende un po’ di vacanza e propone un numero unico luglio-agosto, per augurarvi comunque buona estate. Parlavamo di mare; Ancona oltre alla Riviera del Conero ha anche le spiagge di sabbia, Palombina e Falconara. Preferite dalle famiglie con bambini, per i fondali bassi meno pericolosi. Gli stabilimenti balneari riqualificati, offrono servizi sempre migliori e ristoranti di qualità. Ma Luglio è anche l'unico mese ad avere due "giorni immaginari", utilizzati nella letteratura fantascientifica e nel sottogenere della canzone denominata "demenziale": il 32 luglio è il giorno in cui gli abitanti di una società asservita ad un immaginario potere temporale vivevano in permanenza nel romanzo breve di Frederik Pohl "Il tunnel sotto il mondo" (1955), mentre "38 luglio" è il titolo del primo singolo del 1973 del gruppo degli Squallor.
                                                                              Agosto, mese delle vacanze per eccellenza, il Paese chiude
                                                                              per ferie e tutti ci ritaglieremo il nostro spazio di relax
                                                                              e divertimento. Noi vi suggeriamo i posti più vicini per farlo
                                                                              senza macinare troppi chilometri. • m.r.

Numero 48 Numero 48 [3.999 Kb]

D.mare | numero 47 | giugno 2019

D.mare | numero 47 | giugno 2019 - D.MARE.ONLINE

Dopo pioggia e freddo speriamo in questo giugno
Tutto rimandato, per un maggio fuori da ogni regola: cambio di stagione, delle gomme invernali, prova costume e shopping estivo. Rimesso il piumone sui letti (o mai tolto), ripresi cappotti e piumini, maglioni e stivaletti. Dalla siccità dei mesi precedenti siamo passati ai fiumi in piena, le scuole chiuse e la neve in montagna.
A metà maggio le previsioni paventavano i 40 gradi a fine mese, non prima di una nuova perturbazione. Ma intanto cresce la voglia di sole, di mare e di libertà. Basta con le serate passate a guardare fuori della finestra la pioggia che non si ferma. Le ginestre sono fiorite da un po’ e il Conero aspetta. In compenso il verde dei prati abbaglia, così ben innaffiato, però i danni alle culture sono notevoli. Ma ecco giugno, speriamo meglio del precedente, per tutti segna il passaggio dalla primavera alla stagione estiva, che tradizionalmente viene fissato il 21, giorno del solstizio d’estate. E per chi ha voglia di guardare il cielo, sul piano astronomico, ad est dell'emisfero boreale domina la lunga scia della Via Lattea, che mostra il punto più luminoso tra le stelle Sadr e Albireo della Costellazione del Cigno. Di rilievo è anche il fenomeno dell'asterismo del Triangolo estivo, che appare dopo il tramonto ed è un punto di riferimento per
                                                                               osservare le principali costellazioni.• m.r.

Numero 47 Numero 47 [5.573 Kb]

D.mare | numero 46 | maggio 2019

D.mare | numero 46 | maggio 2019 - D.MARE.ONLINE

Da maggio inizia la stagione luminosa
Ecco maggio, il mese delle rose, il cui nome potrebbe derivare dall’antica divinità romana Maia, dea della fecondità. Il primo maggio il dio Vulcano regalava a Maia una scrofa gravida in segno di fecondità. Maia era parte di un culto ancestrale della Madre Terra (Bona Dea) venerata dagli antichi abitanti del Lazio, legata alla fecondità e all’abbondanza. Maggio è un mese di grande ricchezza di fiori, colori e calore, in cui iniziano a maturare i primi frutti, dalle ciliegie alle fragole, dalle albicocche alle nespole del Giappone. Il primo Maggio è una festa molto importante nel calendario celtico e neopagano: segna l’inizio della seconda metà dell’anno, quella “luminosa”, in quanto i Celti dividevano l’anno solare in una parte luminosa e in una oscura. Il Calendimaggio o Cantamaggio, è una festa stagionale che si tiene per festeggiare l'arrivo della primavera. Tradizione viva ancor oggi in molte regioni d'Italia, tra cui la nostra. La funzione magico-propiziatoria di questo rito è spesso svolta durante una elemosina dove, in cambio di doni (tradizionalmente uova, vino, cibo o dolci), i Maggianti (o Maggerini) cantano strofe benauguranti agli abitanti delle case che visitano. Dopo un aprile freddo e avaro di sole, siamo tutti in attesa del caldo e c’è una grande voglia di
                                                                               mare, speriamo in maggio per i primi bagni, d’acqua salata 
                                                                               e di sole. • m.r.

Numero 46 Numero 46 [3.904 Kb]
D.MARE.ONLINE

Visita la nostra pagina Facebook per notizie ed aggiornamenti

 

Direttore responsabile
Marina Roscani
marinaroscani5@gmail.com

Progetto grafico e art direction
Sergio Giantomassi 

Per informazioni commerciali
Cristina Cognini
cristina.cognini@gmail.com