D.mare | numero 46 | maggio 2019

D.mare | numero 46 | maggio 2019 - D.MARE.ONLINE

Da maggio inizia la stagione luminosa
Ecco maggio, il mese delle rose, il cui nome potrebbe derivare dall’antica divinità romana Maia, dea della fecondità. Il primo maggio il dio Vulcano regalava a Maia una scrofa gravida in segno di fecondità. Maia era parte di un culto ancestrale della Madre Terra (Bona Dea) venerata dagli antichi abitanti del Lazio, legata alla fecondità e all’abbondanza. Maggio è un mese di grande ricchezza di fiori, colori e calore, in cui iniziano a maturare i primi frutti, dalle ciliegie alle fragole, dalle albicocche alle nespole del Giappone. Il primo Maggio è una festa molto importante nel calendario celtico e neopagano: segna l’inizio della seconda metà dell’anno, quella “luminosa”, in quanto i Celti dividevano l’anno solare in una parte luminosa e in una oscura. Il Calendimaggio o Cantamaggio, è una festa stagionale che si tiene per festeggiare l'arrivo della primavera. Tradizione viva ancor oggi in molte regioni d'Italia, tra cui la nostra. La funzione magico-propiziatoria di questo rito è spesso svolta durante una elemosina dove, in cambio di doni (tradizionalmente uova, vino, cibo o dolci), i Maggianti (o Maggerini) cantano strofe benauguranti agli abitanti delle case che visitano. Dopo un aprile freddo e avaro di sole, siamo tutti in attesa del caldo e c’è una grande voglia di
                                                                               mare, speriamo in maggio per i primi bagni, d’acqua salata
                                                                               e di sole. • m.r.

Numero 46 Numero 46 [3.904 Kb]

D.mare | numero 45 | aprile 2019

D.mare | numero 45 | aprile 2019 - D.MARE.ONLINE

Uova, diamanti e voglia di viaggiare
Sia che venga dall'etrusco Apro, derivato dal greco Afrodite, dea dell’amore, sia che invece origini dal latino aperire (cioè aprire) per lo schiudersi di piante e fiori, siamo già ad aprile. Con pesci, dolce dormire, Pasqua e gite al mare. Aprile rappresenta il tipico mese della primavera mediterranea: il tempo è tradizionalmente variabile, ma le giornate si allungano e le ore del giorno cominciano a superare quelle della notte, è considerato il tipico periodo di transizione tra le due stagioni “forti”, l’inverno e l’estate. Ad aprile si verifica spesso un fenomeno curioso: in coincidenza della Settimana Santa si assiste ad un peggioramento del clima. Il fiore del mese è il tulipano. La pietra è il diamante. Nel Medioevo, aprile, era rappresentato da una fanciulla intenta a trasportare zolle di terra erbose e fiorite. È il periodo giusto per un viaggio, anche breve, favorito dal bel tempo. A corto raggio, senza attraversare oceani, basta cambiare panorama, visitare belle città o godersi un weekend lungo alle terme. Con l’acqua calda e i bagni di sole. Tanto per prendere confidenza con il bikini, e togliere da dosso quella brutta cera.
• m.r.

Numero 45 Numero 45 [3.810 Kb]

D.mare | numero 44 | marzo 2019

D.mare | numero 44 | marzo 2019 - D.MARE.ONLINE

Marzo si cambia passo tra sole e colore
Equinozio, festa della donna e voglia di sole, colore. Con marzo arriva la primavera e il desiderio di svegliarsi, di aprire le finestre alla nuova stagione. Voglia di passeggiare, magari sulla spiaggia, una corsetta insieme al nostro amico peloso, prima che arrivino i divieti. Chi ha passato un inverno rimandando, ora pensa alla rimise en forme. Quindi palestra, estetista e qualcosa di nuovo da mettersi addosso, tanto per dare una sterzata alla routine. Facce pallide, un po’ ingrigite? In India per risolvere, si spalmano i colori sulla faccia. E così dipinti, girano per le strade cantando, ballando e lanciandosi addosso polverine colorate. Un rimedio, sembra, contro i malanni di stagione e gli acciacchi invernali. La festa detta Holi è una delle più allegre dell'India. Nel nord del Paese in questo periodo in molti si vestono di giallo e si scambiano dolci da mangiare in famiglia. Ai bambini piccoli vengono insegnate le prime parole e parte la "corsa" ai matrimoni. Chi si sposa in questi giorni, si dice, avrà un’unione lunga e felice. Dunque, marzo sa di nuovo inizio, e al di là delle latitudini, importante è scrollarsi di dosso freddo e pigrizia. • m.r.

 

Numero 44 Numero 44 [4.701 Kb]

D.mare | numero 43 | febbraio 2019

D.mare | numero 43 | febbraio 2019 - D.MARE.ONLINE

A febbraio tre feste dell'amore
Oltre ad essere un mese corto e amaro, come dice il proverbio, febbraio sembra sia il mese dell’amore. Sarà perché anche se il freddo è ancora pungente, la luce è cambiata, ha una nuova intensità e limpidezza, le giornate sono più lunghe e l’umore migliora. Dopo il grigiore di gennaio, con il 15 che si è meritato il titolo del giorno più triste dell’anno, ecco questo mese breve, che sa già un po’ di primavera. Ma dicevamo dell’amore. La triade di giornate che ci aspetta dal 13 al 15 febbraio è una vera e propria maratona: si parte con la Festa degli amanti, passando per San Valentino festa degli innamorati, fino a San Faustino, la ricorrenza dedicata ai single. La Festa degli amanti è importata dall'America e riconosciuta da diversi anni anche in Italia, da chi ha fatto del tradimento uno stile di vita. La giornata è diventata virale e si è diffusa in tutto il mondo grazie a una ricerca del New York Post: il magazine è stato il primo a rivelare che il 13 febbraio a New York si registra da anni il boom di fiorai e hotel. San Valentino si trascorre in coppia, mentre il 13 è ormai diventato il giorno dei traditori. Per San Valentino, dice una ricerca che ha analizzato le abitudini di acquisto degli italiani a ridosso del 14 febbraio, sono le ragazze ad avere più a cuore 
                                                                               questa ricorrenza. 
                                                                               Genova è la città più spendacciona, con una media di
                                                                               89 euro investiti nell'acquisto del dono perfetto. Il più 
                                                                               apprezzato? Un corso di surf tra le onde del Mar Ligure. 
                                                                               Il 15 febbraio è San Faustino, la festa dei single, giornata 
                                                                               perfetta per celebrare l'amoreche si prova per se stessi. 
                                                                               Patrono di Brescia, noto per via delle sue vicissitudini 
                                                                               avventurose. Ma è nel suo nome che si nasconde la verità: 
                                                                               le sue origini latine riportano al significato di "propizio, felice, 
                                                                               prospero", che ben si addice a chi cerca l'amore e spera 
                                                                               con tutto il cuore di trovarlo. • m.r.

Numero 43 Numero 43 [3.644 Kb]

D.mare | numero 42 | gennaio 2019

D.mare | numero 42 | gennaio 2019 - D.MARE.ONLINE

Dodici mesi davanti per cambiare ritmo
Dodici mesi davanti. Via i cocci del 2018, ecco l’anno che verrà. Anzi è già arrivato, insieme alla speranza che sia meglio del precedente, come da copione. Festeggiamo l’Epifania, che tutte le feste si porta via, e rimbocchiamoci le maniche per affrontare nuove sfide, percorsi alternativi ai precedenti per dare una svolta ad una routine che magari si era fatta pesante, o per continuare la strada che ci ha portato ai successi, che dobbiamo impegnarci a mantenere. Gennaio uguale freddo, giornate corte ma già in crescita, dopo il solstizio d’inverno ogni di’ ci regala un po’ di luce in più. È tempo di saldi, anche se tra black friday e sconti di mezza stagione, in molti hanno già approfittato per regalarsi il desiderio in attesa da tempo. Archiviato Natale, che per i più giovani significa lunghe vacanze e regali, e che per molti porta a galla malinconie e assenze, si pensa a scaldare l’inverno con qualche giorno al caldo, finanze permettendo. Chi non può, tentando di smaltire gli eccessi natalizi, intensifica le sessioni in palestra, e per sentire più caldo si affida alla sauna. • m.r.

 

 

Numero 42 Numero 42 [4.817 Kb]
D.MARE.ONLINE

Visita la nostra pagina Facebook per notizie ed aggiornamenti

 

Direttore responsabile
Marina Roscani
marinaroscani5@gmail.com

Progetto grafico e art direction
Sergio Giantomassi 

Per informazioni commerciali
Cristina Cognini
cristina.cognini@gmail.com